altPROGETTOalt
PASSAPAROLA

I CENTRI ASCOLTO DELLA LIGURIA IN RETE

LE RISORSE DEL TERRITORIO

Mappatura provinciale volontariato e disabilità

Mappatura provinciale volontariato e sanità

La povertà in Italia
anno 2016

RAPPORTO 2017
sulla povertà

CARITAS ITALIANA

RAPPORTO 

IMMIGRAZIONE

alt

alt

video terremoto marche 2016

alt

Fondo Emergenza Famiglie

Segnaliamo

alt

 

alt
 

Mappa contenitori vestiti usati


GIORNATA ANNUALE DEL VOLONTARIO

In occasione della III Giornata mondiale per i Poveri, Sabato 16 novembre presso il Seminario la Caritas diocesana incontra i volontari
 

alt

Si è svolto, sabato 16 novembre, la Giornata annuale del Volontario. Come ogni anno è stato un momento di socializzazione, amicizia e condivisione tra i numerosi volontari che, mettendo a disposizione un po’ del loro tempo, rendono possibile il regolare svolgimento dei servizi rivolti alle persone che vivono maggiore difficoltà e emarginazione.

Oltre a un importante intervento del Vescovo Marino che ha fornito numerosi spunti di riflessione, tra le novità di quest’anno c'è stato un momento celebrativo di festa dei volontari nei vari servizi. La giornata è iniziata con l’accoglienza alle 9 presso il Seminario vescovile , con una colazione assieme. Alle 9.30, il direttore Alessandro Barabino ha salutato i presenti con un breve discorso seguito dalla meditazione del vescovo Gero sul messaggio di papa Francesco in occasione delle III Giornata mondiale per i Poveri – che quest’anno cade il giorno successivo, domenica 17 novembre e come tema riprende le parole del salmo 9 “La speranza dei poveri non sarà mai delusa” - Dopo la proiezione di due video ha parlato il presidente della Fondazione diocesana ComunitàServizi Marco Berbaldi.

Nella seconda parte della mattinata i volontari presenti hanno vissuto un momento di maggiore coinvolgimento personale, con un invito a riflettere e rispondere alla domanda "Quale dono ricevi dalle persone che incontri nel tuo servizio?" e successivamente, in modo ironico e giocoso, sono stati ringraziati alcuni volontari in rappresentanza di tutti coloro che svolgono un servizio di volontariato presso i nostri servizi. Perché, proprio come scrive papa Francesco “La speranza si comunica anche attraverso la consolazione, che si attua accompagnando i poveri non per qualche momento carico di entusiasmo, ma con un impegno che continua nel tempo.

I poveri acquistano speranza vera non quando ci vedono gratificati per aver concesso loro un po’ del nostro tempo, ma quando riconoscono nel nostro sacrificio un atto di amore gratuito che non cerca ricompensa [...] A volte basta poco per restituire speranza: basta fermarsi, sorridere, ascoltare” ed è quello che molte persone fanno gratuitamente ogni giorno nei vari servizi di carità presenti in diocesi. La giornata si è concluderà con un significativo momento di preghiera e con il pranzo.