altPROGETTOalt
PASSAPAROLA

I CENTRI ASCOLTO DELLA LIGURIA IN RETE

LE RISORSE DEL TERRITORIO

Mappatura provinciale volontariato e disabilità

Mappatura provinciale volontariato e sanità

La povertà in Italia
anno 2016

RAPPORTO 2017
sulla povertà

CARITAS ITALIANA

RAPPORTO 

IMMIGRAZIONE

alt

alt

video terremoto marche 2016

alt

Fondo Emergenza Famiglie

Segnaliamo

alt

 

alt
 

Mappa contenitori vestiti usati


CAMPAGNA #IOACCOLGO

Anche Savona partecipa alla compagna nazionale #ioaccolgo, leggi l'articolo per scoprire i progetti e cosa puoi fare Tu
 

alt

Martedì 5 novembre alle ore 21 presso la Sala Chiamata del porto a Savona, è stato presentato il manifesto #ioaccolgo e tre nuovi progetti di accoglienza attivabili sul nostro territorio.

L’iniziativa vuole promuovere nei territori un’autentica cultura e valori umani condivisi nell’ottica del bene comune e si auspica possa generare scelte di responsabilità affinché le nostre comunità siano laboratori di un uovo umanesimo fatto non di divisioni e contrapposizioni, ma di relazioni e di incontri.

Per fare tutto ciò la Caritas Diocesana Savona Noli - insieme a Fondazione Diocesana Comunitaservizi onlus, Cooperativa Sociale Progettocittà ,ARCI Savona, ACLI Savona - chiede un sostegno delle famiglie, degli individui e delle reti sociali che possono offrire alla persona accolta, relazione scambio e sostegno. I modelli che si propongono sono:

 

#Aggiungi un posto a tavola

Prevede l’accoglienza nella propria casa, di una persona che ha già svolto un percorso di inclusione sociale in Italia, già titolare di documento, per sei mesi, rinnovabili. Si propone non solo il farsi carico dell’accoglienza, ma soprattutto il coinvolgimento personale, affinché le proprie relazioni e riferimenti possano diventare patrimonio comune delle persone accolte, in un’ottica di accoglienza non individuale ma comunitaria.

#La mia casa è la tua casa Prevede l’accoglienza in un appartamento messo a disposizione a titolo gratuito (in parrocchia, presso altri luoghi o attraverso forme di sponsorship privata): di una persona o di un nucleo familiare che abbia svolto un percorso di inclusione sociale in Italia, già titolare di documento, per sei mesi, rinnovabili.

#Affitta allo straniero Prevede la disponibilità ad affittare la casa a persone straniere che siano già in possesso di contratto di lavoro e abbiano già svolto un percorso di inclusione sociale in Italia. L’accoglienza è un’occasione di reciprocità, ne beneficiano sia chi è accolto che chi accoglie. Gli enti proponenti offriranno un percorso di formazione prima di avviare l’esperienza e un monitoraggio mensile del percorso.